WEBMASTER FAI DA TE? AHI AHI AHI AHI!

Standard

seo_luganoSITO WEB E SEO UN CONNUBIO IRRINUNCIABILE

Facciamo una premessa

Quando un sito web può essere considerato di successo? Quando raggiunge i suoi obiettivi e, oggi, come è noto, un sito web può tendere a tanti e differenti obiettivi :

  • raccogliere e diffondere contenuti
  • fare incontrare più persone che condividono tra loro interessi comuni in una realtà virtuale
  • vendere i nostri prodotti online
  • presentare la nostra azienda
  • acquisire contatti e nuova clientela

La SEO in ciacuna di queste ipotesi è fondamentale per i motori di ricerca e assume un ruolo determinante per la buona riuscita del sito web.

Rivolgersi ad amici e parenti artisti del fai da te per ottenere assistenza siti web non sempre è la soluzione migliore per creare e mantenere aggiornata una pagina in modo tale che i motori di ricerca la propongano tra le prime della lista. Nel mondo virtuale esistono milioni di siti che vendono prodotti come il tuo, centinaia di migliaia di pagine che trattano argomenti simili a quello che proponi, e se è importante essere su Google lo è ancor di più essere tra quelli che il motore di ricerca propone per primi.” (fonte B&G Business & Gentlemen)

QUALI SONO LE REGOLE PER UN SITO WEB DI SUCCESSO?

Rivolgetevi a professionisti! Costruiranno per voi pagine che non rimarranno sconosciute,

E’ il problema che riscontrano molte aziende: siti ben “vestiti”, apperentemente “ben scritti” , che però non funzionano, non hanno visualizzazioni e non sono portati alla conoscenza dell’utente interessato. Fatevi trovare! Chiunque acceda ai motori di ricerca digitando parole collegate al vostro settore di competenza o agli articoli che vendete online, verrà indirizzato verso le prime pagine che risultano ottimizzate . E voi dove siete? Essere tra quelle pagine oppure rimanere indietro può fare la differenza.

Inutile dire che le regole di una buona SEO sono tante e soprattutto in continua evoluzione, ma rivolgersi a professionisti è la prima regola da seguire. Investire denaro e tempo rivolgendosi a pseudo web master fai da te vi farà perdere in partenza.

ESSERE I PRIMI SUI MOTORI NON BASTA! SIETE SOLO A META’ DELL’OPERA

Una regola da non trascurare in ambito SEO, a mio avviso, è anche quella di “scrivere” correttamente i contenuti e soprattutto creare per l’utente, un percorso di navigazione facilmente intuibile e soprattutto un percorso “guidato” da call to action, che invitino a compiere azioni mirate, che non distraggano l’utente dai contenuti e dalla semplice individuazione di ciò che potete offrire.

Se il percorso dell’utente è quello di digitare sui motori le parole d’interesse e trovare il vostro sito nelle prime posizioni, è anche indispensabile che continui la sua navigazione con quelle azioni che a voi interessano, come le compilazioni di form, l’acquisto di prodotti, le richieste di preventivi ecc.

In questo i professionisti sono indispensabili, perchè sapranno progettare per voi conversion form, call to action e soprattutto sapranno scrivere i contenuti del vostro sito seondo le regole per il web!

Volete saperne di più? Contact Logos in Progress Lugano

 

 

IL TUO SITO NON E’ RESPONSIVE? NON E’ OTTIMIZZATO PER I DISPOSITIVI MOBILI? GOOGLE TI PENALIZZA!

Standard

mobile-geddon-reposnivie_design_lugano

IL TUO SITO WEB NON E' A MISURA DI SMARTPHONE? DEVI INTERVENIRE SUBITO!

Se ne è parlato tanto e poi, il 21 Aprile 2015 è arrivato!  E’ l’algoritmo di Google annunciato già nel mese di febbraio, che ha portato alla Mobile Geddon, una vera e propria rivoluzione (mobile-armageddon), che favorisce i siti mobile friendly e penalizza quelli che non sono ottimizzati per smartphone, tablet e tutti i dispositivi mobili. Sebbene Google abbia dichiarato che il nuovo algoritmo sarà applicato solo alle ricerche effettuate con i dispositivi mobili, resta da vedere se nei prossimi mesi ci saranno dei cambiamenti anche nelle versioni desktop.

Google ci ha abituati a continui cambiamenti dell’algoritmo con cui indicizza i siti web: Panda, Penguin e Pigeon sono solo alcune di queste revisioni. Ogni modifica ha cambiato sensibilmente il modo con cui il motore di ricerca genera la SERP (le pagine con i risultati di ricerca).
Nel caso della MobileGeddon la rivoluzione è più profonda e porta il web ad essere sempre più vicino ai dettami di Google: un web a misura di smartphone appunto mobile friendly.
È evidente quanto l’uso di internet su device sia in aumento. L’accesso quotidiano a internet da smartphone è soggetto ad una incontrollabile ascesa: come registra Business Insider, il 60% del traffico web negli USA è generato da smatphone e tablet; secondo l’Osservatorio del Politecnico di Torino, in Italia gli acquisti tramite e-commerce nel 2015 saranno per il 25% effettuati tramite mobile.
Quindi, è naturale che il web abbia bisogno di un “incentivo” ad adeguarsi alle nuove tecnologie e alle dimensioni ridotte dei dispositivi; solo che per molti, questa novità sembra una vera e propria imposizione, in quanto forza la Rete ad adeguarsi al modello di dettato da Google

NON AVETE UN SITO RESPONSIVE OTTIMIZZATO PER I DISPOSITIVI MOBILI?

Gli effetti si faranno sentire fin da subito! Se avete basato il vostro business proprio sul web, purtroppo vedrete scendere drasticamente il rank nella SERP di Google.
In sostanza, sono penalizzati quei siti che fanno uso di software esterni per visualizzare i contenuti (vedi Flash e Silverlight), che richiedono di zoomare per poter leggere il testo o che non adattano il layout alla dimensione dello schermo (distinguendo adeguatamente la pubblicità dai contenuti).

COME INTERVENIRE?
Ecco alcuni suggerimenti per evitare la penalizzazione:
Se hai creato il tuo sito o blog con i consueti CMS come Joomla o WordPress, accertati di aver utilizzato un template responsive, ovvero che si adatti in base alla dimensione dello schermo. Se non lo fosse, valuta di sostituirlo o di aggiornarlo con uno più adeguato.
Dimentica Flash (finalmente – “morto” da tempo). Se hai una splash page, delle animazioni o dei contenuti realizzati in Flash o Silverlight, controlla che sia disponibile una versione sostitutiva in HTML. Questi formati, infatti, non sono supportati da quasi nessun dispositivo mobile in commercio.

…ANCHE GOOGLE TI VIENE IN AIUTO
Google ha messo a disposizione le linee guida con cui definisce un sito mobile friendly e ha un’intera sezione dedicata allo sviluppo di mobile-sites. (Fonte notizia)

DESIDERI UNA CONSULENZA PER SAPERNE DI PIU’? DEVI CREARE UN NUOVO SITO PER LA TUA AZIENDA? Puoi compilare il form e ti contatteremo

THINK MOBILE FIRST ! THINK RESPONSIVE!

Standard

Senza-titolo-3Senza-titolo-2

Quante volte vi sarà capitato di vedere dal vostro desktop in ufficio, promozioni e pubblicità che non avete il tempo di apporfondire e prendere in considerazione, pertanto avete rimandato la ricerca alla pausa pranzo con il vostro smartphone o a casa la sera, sul divano col vostro tablet. Ebbene quante volte vi è capitato di non riuscirci ? Di scoprire che da mobile il sito non è affatto navigabile, il menu’ “prende le strade piu’ svariate” , il sito sembra “impazzire”…? Vi ritirete dalla ricerca e l’azienda avrà perso un potenziale visitatore, utente ed eventualmente poi, anche cliente.  Ebbene vista l’esponenziale crescita dell’uso di smartphone e tablet come dispositivi di navigazione per approcciare a informazioni, dati e acquisti, per il mondo del web design la parola d’ordine deve essere Responsive Web Design.
Siamo quasi a fine 2014 e da quando il concetto è comparso per la prima volta nel 2005, (nel libro di Ethan Marcotte, dal titolo “Responsive Web Design”), siamo certi che non ha rappresentato solo una moda, ma il sistema migliore da lì in avanti per la progettazione web. Anche Google, nel suo Webmaster forum del 2012 ha raccomandato la progettazione responsive web come uno dei i migliori approcci per siti multi-device.
Con il responsive design, come intuiamo anche dall’immagine proposta, si progetta in modo da poter offrire una user experience unica  per qualsiasi device o risoluzione. Potremmo dire “NON IMPORTA DOVE SEI, MA SOLO COSA FAI“- l’esperienza utente o user experience, per essere un pò piu’ allineati col modo del web design, è la priorità per chi progetta . L’utente deve poter navigare ovunque e con qualunque mezzo incontrando sempre la stessa modalità di navigazione. Intuiamo, a questo punto, anche perchè sia così importante che ogni sito degno di questo nome debba rispettare una progettazione responsive. Qualsiasi azienda che investa nella progettazione e realizzazione di un sito web, avrà come obiettivo primario quello di presentarsi on line nella maniera migliore, con un progetto attraente, emozionale,informativo e soprattutto di semplice navigazione. Tenuto conto che la navigazione su smartphone e tablet è in crescita esponenziale rispetto a quella su desktop, il  sito aziendale non dovrà mancare di una progettazione responsive, altrimenti per quanto possa essere graficamente accativante, ricco di contenuti e informazioni, perderà l’opportunità di agganciare clienti acquisiti e potenziali. Il vostro sito deve essere mobile friendly! Ecco a tale proposito un’affermazione di Kate Aronowitz (Head of Designing, Facebook): – “We’re just now starting to think about mobile first and desktop second for a lot of our products.” –