Covid 19 e messaggi su WhatsApp. Da oggi possiamo verificarne l’autenticità.

Standard

di Maria Rosaria Iglio

Facebook lancia in Italia il progetto pilota di fact-checking per monitorare fake in materia di Coronavirus

Quanti messaggi avete ricevuto sul tema Covid19?

Dallo scoppio della pandemia tutti abbiamo ricevuto tramite WhatsApp messaggi di vario genere con informazioni allarmanti arrivate da pseudo medici e infermieri o consigli su rimedi miracolosi per prevenire la malattia.
Come verificare la veridicità delle notizie e come combattere la disinformazione?

In Italia il progetto pilota di fact-checking

Facebook non ha sottovalutato il problema e ha dato il via a un progetto pilota che parte proprio in Italia.
Di cosa si tratta? Di un’attività di fact-checking su WhatsApp che risponde all’iniziativa di co-regolamentazione definita da Agcom per affrontare la sfida della disinformazione sul Coronavirus attraverso le piattaforme digitali.

Il servizio si basa sulla partnership con Facta, il nuovo progetto di Pagella Politica, che è partner di Facebook in Italia dal 2018, nell’ambito del programma globale di fact-checking dell’azienda. ” (Fonte Facebook Italia)

Come funziona il servizio di fact-checking? Un numero a vostra disposizione

Il servizio di controllo funziona in maniera molto semplice ed immediata:
è stato messo a disposizione degli utenti un numero, il  +39 345 6022504 cui inviare i messaggi arrivati su WhatsApp riguardanti il Coronoavirus:
Può trattarsi di qualsiasi tipo di messaggio:

  • messaggio vocale
  • messaggio con immagini
  • messaggio con video

In questo modo il servizio può verificarne la veridicità e l’autenticità. Facta però non si limiterà a mandare una notifica all’utente che ha inviato la richiesta.
Se dovesse trattarsi di una nuova notizia falsa la inserirà su http://www.facta.news all’interno di un “un database di fatti e miti sul nuovo coronavirus, ad uso del pubblico e dei media come fonte di informazione”.

Le bufale purtroppo sono una  vera “malattia” che contamina piattaforme social e instant messaging. La lotta alle fake è una delle battaglie più difficili da combattere anche per il colosso di Mark Zuckerberg.
Un consiglio “memorizzate in rubrica il numero +39 345 6022504, così potrete condividere subito i messaggi sospetti“.