BLOG AZIENDALE E BUSINESS

Standard

benefits-of-blogging

La vostra azienda comunica attraverso un sito perfettamente organizzato che presenta efficacemente servizi e prodotti ?

Ottimo, penserete, ma non è così, siete solo a metà dell’opera.

Quando i vostri potenziali clienti vi avranno trovato attraverso i motori di ricerca, non saranno ancora “sazi” e “soddisfatti”, l’esperienza insegna che il web è un ricco banchetto da cui cibarsi, ma che non sempre il pasto sarà di qualità. Gli utenti lo sanno e non si fermano ai primi assaggi, cercano sempre di più, sono diffidenti, vogliono garanzie, certezze, approfondimenti.

Tutto questo non lo troveranno nel vostro sito, ma nelle notizie che periodicamente pubblicherete sui vostri prodotti, sul funzionamento dei vostri servizi e così via.

Ecco lo scopo del blog aziendale

Oggi i blog sono fondamentali per tutte quelle aziende che vogliano prendere sul serio il proprio business e la commercializzazione dei propri prodotti: sono un investimento relativamente economico e al tempo stesso molto efficace.

Un blog ben scritto, ricco di contenuti utili può avere un enorme impatto sulla vostra reputazione all’interno del vostro settore di mercato e aiuta la connessione con il cliente-base. Le imprese con un blog attivo generano il 67% in più di vendite al mese. (Fonte)
business-blogging
Il cliente base si aspetta molto dalle aziende, non solo sterili comunicati stampa, ma una produzione di notizie capaci di dare risposte alle sue richieste. Se ad esempio cerchiamo informazioni sugli ultimi condizionatori messi sul mercato, ci aspettiamo che l’azienda ci fornisca una scheda tecnica, consigli d’uso, dettagli sul funzionamento ecc. Questa è proprio la parte di contenuto che va affidata al blog aziendale.

Ma chi crea e gestisce il vostro blog?

Non tutte le aziende dispongono di uffici di redazione e di blogger in esclusiva. Ecco che subentrano in questo ruolo i blogger professionisti e i content writer che conoscono le regole fondamentali del blogging. Ma una cosa è fondamentale: l’azienda deve sentire il blog come proprio, come espressione della propria voce che deve saper trasmettere a chi si occuperà della scrittura dei contenuti.