Manifesti minimalisti e Dicaprio Style

Standard
dicaprio_suits_film  dicaprio_suite_film_Djangodicaprio_thewolf
In tutti i suoi personaggi portati in scena, Leonardo Dicaprio si è presentato sempre in abbigliamento  elegante e sofisticato: da ciò ha preso spunto il creative designer Zi Wei Tan, che ha omaggiato lo stile di Dicaprio con una serie di manifesti minimalisti. Manifesti che sono un perfetto e originale richiamo ai film interpretati dal bel Dicaprio.
Li riconoscete?
Dicaprio-Suits-minimalist-posters-

QUANDO LA GRAFICA INTERPRETA I DISTURBI DELLA MENTE

Standard
Senza-titolo-2
Il designer Patrick Smith è riuscito a rappresentare, con simboli grafici, diversi e complessi disturbi mentali.
Attraverso i suoi sette manifesti minimalisti  siamo in grado di individuare sentimenti di incomprensione, isolamento e depressione…
La condizione psicologica, in questi casi vista nelle sue piu’ note e spesso gravi forme di disagio, viene trasmessa in immagini minimaliste, in colori quasi sempre freddi e in dettagli essenziali.
Una rappresentazione del disagio psichico affidata al colore e all’espressione grafica: la mente viene indagata e svelata nelle sue turbe e nei suoi tormenti, senza dover ricorrere alle parole.
Senza-titolo-2
Che dire? Le immagini di Smith rendono bene l’idea  e in alcuni casi  lasciano l’amaro in bocca, perchè ci riportano alla sofferenza attarverso il disegno e il colore, come in gioco crudele, in cui l’espressione artistica perde ogni aspetto di evasione, gioia e vivacità per lasciare posto solo al pensiero del disagio e dolore …

mentaldisordersposters-2

Adobe Remix e creatività infinita: giochi di luce e 3D

Standard

SONY DSCSi chiama Janne Parviainen l’artista di Helsinki che ha saputo creare nuove versioni mozzafiato del logo Adobe. Una reinterpretazione affidata alla luce e al 3D: disegni prospettici vestiti di luce.
Stravaganti figure di luce galleggiano attorno al logo Adobe.
L’artista ha ingegnosamente realizzato sulle pareti bianche del suo studio, delle illustrazioni 3D ispirate a mondi surreali e immaginari.  Delle vere e proprie visioni fantastiche, che si contrappongono ai dettagli piu’ corposi del marchio Adobe. Immagini che l’artista ha illuminato con luci a Led…Le immagini parlano da sole.
Perchè parlarne? Perchè amo il fascino della invenzione e della creatività. Tutto ciò che è parola, immagine, comunicazione, non ha uno stato proprio, unico, immutabile…ma è in continua trasformazione…e questo, un artista, un creativo, un comunicatore, ma se vogliamo, qualsiasi essere pensante non può dimenticarlo.

SONY DSC